La Performance e l’importanza delle Catena Muscolari Compensatorie

David Bertoli Personal Master Trainer – Online Coach –Nutritional Sport Consultant – Lifestyle & Wellness Coach – Health Coach.

Ogni sport e gesto sportivo, ha delle proprie peculiari caratteristiche bio-meccaniche, fisiologiche e adattative.

Gli sport impegnativi e di durata, portano a ripetere in maniera continuativa, per decine di migliaia di volte o più, lo stesso gesto, aumentando così l’ottimizzazione (se su buona base tecnica) e l’automatizzazione dello schema motorio e quindi del gesto stesso.

Parte del miglioramento della performance viene per lo più associato alla specializzazione dell’esecuzione dell gesto sport specifico e a tutti i prevalenti comparti che favoriscono questo.

Detto questo, cerchiamo di ragionare sulla base di alcune regole e leggi delle fisiologia umana:

La Legge di Starling, ci suggerisce che

“la capacità contrattile di un muscolo è direttamente proporzionale alla lunghezza del muscolo all’inizio della contrazione”;

La Legge dell’ Inibizione Reciproca di Sherrington, ci suggerisce che

“tramite la contrazione sub-massimale di un muscolo, avviene l’allungamento e il rilascio del suo muscolo antagonista”.

Da qui possiamo quindi sottolineare l’importanza della mobilità articolare, della elasticità muscolare e l’importanza del condizionamento specifico delle catene antagoniste al gesto per favorire maggiore capacità contrattile di quelle agoniste e aumentare di conseguenza i range di escursione di movimento (R.O.M.) utile al maggiore reclutamento di unità contrattili in fase di pre-carico di contrazione.

Tutto questo si traduce in miglioramento della performance e riduzione degli scompensi muscolari che poi si ripercuoteranno inevitabilmente sulle articolazioni (schiena, ginocchia, caviglie, spalle e gomiti). Ne sapete qualcosa?

Il mio consiglio,

tratto dalle considerazioni sopraelencate e dalle valutazioni legate alla mia esperienza nel settore della performance fisica e psico-fisica, è quello quindi di prendere in grande considerazione il condizionamento di tutte le catene muscolari che apparentemente non sono direttamente coinvolte al gesto specifico, per un principio di sinergia muscolare e di potenziamento indiretto del gesto sport specifico.

Le stesse valutazioni possono ragionevolmente essere fatte anche per gli sport intermittenti e quelli di potenza, dove diminuirà progressivamente la componente di ripetitività del gesto e aumenterà proporzionalmente l’esposizione ai carichi e sovraccarichi sia muscolare che articolari.

In pratica, per allenarti alla corsa non devi solo correre, per allenarti al ciclismo non devi solo pedalare, e così via.

Per i non sportivi, tenete presente che sia in scrivania che in linea di produzione, la catene anteriori saranno quelle prevalentemente coinvolte e il riequilibrio suggerito può essere fonte di giovamento per chiunque.

Potremmo inoltre aggiungere tutta una serie di considerazioni di natura bioenergetica che si focalizzano sull’importanza del ripristino dell’equilibrio di tutti i comparti (posturali, respiratori, propriocettivi) come condizione necessaria all’ottimizzazione della condizione fisica umana e delle sua espressione quindi nel gesto sportivo.

Detto ciò, attivatevi per migliorare con consapevolezza le vostre performance, che queste siano amatoriali oppure agonistiche.

David Bertoli Personal Master Trainer – Online Coach –Nutritional Sport Consultant – Lifestyle & Wellness Coach – Health Coach.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Leggi anche...

Indice Glicemico VS Carico Glicemico.

Indice Glicemico VS Carico Glicemico. Che cos’è l’indice glicemico (IG) di un alimento? David Bertoli Personal Master Trainer – Online Coach –Nutritional Sport Consultant – Lifestyle & Wellness Coach – Health Coach. L’indice glicemico è un parametro elaborato agli inizi degli anni ’80 dal prof. Jenkins dell’Università di Toronto che classifica

Online Coaching & Personal Training

Online Personal Coaching & Personal Training David Bertoli Personal Master Trainer – Online Coach –Nutritional Sport Consultant – Lifestyle & Wellness Coach – Health Coach. Se cerchi una figura esperta, affidabile e competente, che possa aiutarti e supportarti anche a distanza per migliorarti sotto più punti di vista, questo è il servizio

La Quercitina, importante polifenolo utile per articolazioni, supporto antiossidante, antinfiammatorio organico e intestinale.

La Quercitina. David Bertoli Personal Master Trainer Faenza – Nutritional Sport Consultant – Lifestyle & Wellness Coach – Health Coach. La quercitina è un polifenolo appartenente alla classe dei bioflavonoidi, abbondantemente presente in natura in numerose fonti di origine vegetale. E’ una molecola nutraceutica presente in diversi alimenti come il

Scroll to Top